Il Fango Ipertermale

La lunga storia delle Terme di Abano e Montegrotto si fonde con quella del popolo Euganeo nell’antico culto di Aponus, dio dell’acqua termale e delle sue virtù curative.
La cultura termale aponense è la più antica d’Europa, ed ha saputo superare l’empirismo studiando l’efficacia delle risorse naturali del territorio, materie prime nei trattamenti, attraverso la ricerca e la prova scientifica.
Abano con il Bacino Termale Euganeo è, nel mondo, la più grande realtà per la prevenzione e la cura dell’artrosi e di molte patologie muscolari ed articolari, oltre che dei postumi di traumi e di fratture.
I fanghi termali (si tenga conto che queste argille sono in grado di cedere lentamente calore senza provocare disagio termico) esercitano la loro azione curativa attraverso stimoli calorici e vasodilatazione locale, sollecitazioni meccaniche, funzioni fisico- chimiche dei loro componenti.
E’ opportuno ricordare che la fangoterapia esercita un intervento sulla funzione escretoria della pelle, ed in particolare nei riguardi dell’acido urico di cui viene aumentata l’eliminazione, favorendo così un’azione disintossicante.
Per concludere in termini di prevenzione e miglioramento della qualità della vita, la fangoterapia rappresenta oggi risposta semplice e naturale alla domanda di salute e benessere psicofisico, un diritto sancito dalla Organizzazione Mondiale della Sanità.

Segui la nostra community su

facebook

e

Google+